Monday 1 october 1 01 /10 /Ott 13:40

Pieve di Cento da 'Un calcio al terremoto'

 

LIBERTAS VIGOR PIEVE vs BOLOGNA FOOTBALL CLUB

 

1 Ottobre, 2012 13:34

Di Giuliano Monari

 

Un calcio al terremoto. Giovedì 4 ottobre, ore 15.00, lo stadio di Pieve di Cento ospiterà un'amichevole speciale: Libertas Vigor Pieve vs Bologna Football Club. L'evento, battezzato significativamente Un calcio al terremoto, è stato fortemente voluto e organizzato dall'Amministrazione comunale in collaborazione con il Bologna F.C ed il Presidente Guaraldi. Un gesto concreto da parte della squadra del Bologna che sarà a Pieve di Cento per incoraggiare il Paese nel difficile percorso verso la ricostruzione. L'intero incasso verrà infatti devoluto alla ricostruzione del patrimonio storico-artistico lesionato in seguito al sisma del 20 e 29 maggio. Secondo il Sindaco Sergio Maccagnani e il Consigliere con delega allo sport Vittorio Taddia: "Sarà un grande piacere ospitare a Pieve i giocatori del Bologna. L'ultima volta risale agli anni di Roberto Baggio nel Bologna. Sarà un'occasione importante per la ricostruzione di Pieve e per i tanti cittadini colpiti dal sisma che stanno iniziando il percorso di risistemazione delle proprie abitazioni lesionate. Un sentito ringraziamento va al Presidente Guaraldi per la sua collaborazione e per aver accolto favorevolmente la nostra proposta". L'ingresso alla partita prevede un contributo di 7 € per la ricostruzione di Pieve (Pieve più bella di prima). Ingresso libero fino a 12 anni. Ancora pochi i biglietti disponibili presso l'URP del Comune e nelle edicole di Pieve.

 

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata (legge 22 aprile 1941 n. 633)

Di areacentese
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Monday 1 october 1 01 /10 /Ott 10:28

RicostruIsit di successo

 

Tanta musica e tanto pubblico

 

1 Ottobre, 2012 10:21

Di Redazione

 

Il Concertone, il concerto di beneficenza,la woodstock centese di musica, chiamatelo come volete ma il RicostruISIT di Cento, sabato 29 settembre a 4 mesi esatti dalla scossa sismica che ha danneggiato gravemente la scuola e la nostra anima, è stato un successo clamoroso. Partendo dall'inizio l'idea è di Andrea Santostefano uno degli assistenti tecnici informatici della scuola, a luglio appena tornato dalle ferie parte questo pensiero "bisogna fare qualcosa per la mia scuola, un modo per stare tutti insieme e magari raccogliere qualche fondo per un laboratorio..." da quella folle idea parte l'avventura, il dirigente scolastico Mauro Borsarini chiede "che vengano coinvolti i ragazzi e il comitato studentesco del nostro Istituto saprà fare bene insieme a te...", così sarà, tornati anche loro dalle ferie i ragazzi a testa bassa pedalano forte per giungere al traguardo...organizzare il concertone di 9 ore filate di musica non è facile ma bisogna riuscirci....gli sponsor rispondono timidamente ma ci sono, il periodo è critico per tutti, comprendiamo, per scelta non andiamo in centro le attività sono colpite pesantemente dal sisma....lasciamoli ripartire. Così che trovate le band dei giovani, trovati gli artisti per la sera il grande giorno arriva, la pioggia ancha dal mattino, ma andiamo avanti, nessuna defezione vengono tutti gli artisti alcuni si esibiscono anche sotto la pioggia, tutto ha il sapore della resistenza e della rinascita....anche dopo la pioggia forte si riparte, sempre, come dopo il terremoto come dopo un brutto colpo della vita, come un forte acquazzone.....sembra davvero Wooodstock anche la pioggia presente come nel famoso evento musicale epico. Gnocchini fritti, birra, bibite,caffè,patatine,maglie con logo dell'evento e offerta libera per stare insieme e raccogliere fondi, musica dal vivo,ragazzi organizzatissimi, staff e volontari insieme, artisti bravissimi e scatenati.....un mix perfetto, unico neo la quasi totale assenza dei docenti....a voi le conclusioni, molto gradito il saluto del Dirigente Scolastico, commosso dal gran cuore degli organizzatori e dell'assesore all'Istruzione del Comune di Cento sig.ra Rolfini che entusiasticamente sin dall'inizio ha appoggiato il progetto, si conclude a mezzanotte con l'ultima pioggia e con le lacrime di soddisfazione che rigano i volti dei ragazzi.

 

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata (legge 22 aprile 1941 n. 633)

Di areacentese
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Monday 1 october 1 01 /10 /Ott 10:19

Basket

 

SCARONE SCHIANTA LA TRAMEC

 

1 Ottobre, 2012 10:10

Di Giuliano Monari

 

Amaro è il debutto nel campionato di DNB della Tramec, che torna da Ponte Buggianese con una pesante sconfitta sul groppone e la consapevolezza di avere ancora tanto da lavorare, pur con alcune attenuanti dalla sua, date le imperfette condizioni di almeno tre giocatori e la forza di un avversario che ha certamente meritato i due punti. I biancorossi, seguiti in Toscana da circa un centinaio di sostenitori, provano subito a dettare il ritmo di una partita che decolla soltanto dopo un paio di false partenze, date le due interruzioni dovute a un guasto causato da un violento temporale che costringe le due squadre a iniziare la contesa con circa 20 minuti di ritardo, rispetto alla tabella di marcia. Alla ripresa delle operazioni Cento s’illude con Chiusolo (2-6), ma Montecatini ribalta l’inerzia in appena tre minuti (12-7). Di Trani opera il sorpasso in seguito, ma Scarone riporta avanti i suoi con la tripla del 17-15 e da allora la Tramec passa la partita a inseguire, pur continuando a farsi vedere negli specchietti dei padroni di casa, che a metà del secondo quarto mantengono quattro punti di vantaggio (32-28). Sono un fallo tecnico a Tedeschini e sei punti in fila di Scarone, a scavare il primo profondo solco tra le due squadre: 41-29, al 18’, Giuliani striglia i suoi nell’intervallo, un sontuoso Carretti riporta in due differenti occasioni Cento a “-4” a 15’ dalla fine, ma 11 punti in fila di Scarone permettono a Montecatini di riprendere il largo e incrementare un vantaggio che raggiunge i 17 punti in apertura di quarto periodo: 69-52. Cento abbozza a più riprese una reazione ma le palle perse (28) e le percentuali dall’arco (0/7) impediscono agli emiliani di tornare successivamente a meno di 11 lunghezze da Niccolai e compagni. Pomeriggio da dimenticare, dunque, quello di una Benedetto XIV che sui titoli di coda perde pure Pasqualin per un infortunio a una caviglia, ma si consola col recupero di Di Trani e il rendimento dei lunghi Carretti (20 punti e 14 rimbalzi) e Nieri, che vincono il duello coi pari ruolo locali: comunque troppo poco, per poter pensare di tornare dalla Toscana coi primi due punti della stagione. SPORTING CLUB MONTECATINI-TRAMEC RIDUTTORI CENTO 81-64 PARZIALI: 21-17, 20-13, 25-22, 15-12. MONTECATINI: Bloise 10, Casoli 12, Chiari, Di Gennaro 8, Giarelli 4, Mennilli 3, Niccolai 11, Quartuccio, Russo 2, Scarone 31. All. Barsotti. CENTO: Carretti 20, Chiusolo 5, De Pascale, Di Trani 19, Nieri 4, Pasqualin 2, Rizzatti 2, Rorato, Tedeschini 10, Venturoli 2. All. Giuliani. ARBITRI: Lauretani, Bellucci.

 

 

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata (legge 22 aprile 1941 n. 633)

Di areacentese
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Monday 1 october 1 01 /10 /Ott 09:37

Centese-Faenza 0-0

 

Prima partita casalinga per la Centese

 

1 Ottobre, 2012 9:11

Di Carlo Mazzaschi

 

La Centese gioca la sua prima partita casalinga a XII Morelli contro il Faenza e va a sbattere contro il muro dei romagnoli, ben organizzati e pronti a ripartire in velocità, carenti solo in fase offensiva. La partita comincia su ritmi non altissimi, con il Faenza che si fa preferire anche se non avvicina mai la porta. Al 10' la Centese si fa vedere con Ficarelli che crossa da sinistra, Ragazzi tira e il portiere Masetti respinge in corner. Al 15' si rende pericoloso Marchi che servito al limite dell'area tira forte ma trova ancora la risposta pronta di Masetti. Al 28' Gentile conclude a lato di poco, al 42' si fa vedere il Faenza con Lazzari che chiude troppo il diagonale e non trova la porta. Nella ripresa si ripresenta bellicoso il Faenza con Visani che tira alto di poco al 48', poi la Centese alza il baricentro per stringere i tempi: al 60' pasticcio della coppia centrale ravennate su pressione di Ingardi, la palla arriva a Gentile che tira, Masetti respinge sui piedi di Olivo che da pochi metri tira a botta sicura ma trova un'incredibile respinta di Maenza che si immola a corpo morto e riesce a sventare. La Centese spinge ma il Faenza si difende bene; Gentile su punizione chiama ancora Masetti alla parata, poi all'81' Govoni si trova la palla buona in piena area ma tira fuori. Non ci sono altre occasioni di rilievo, la partita scivola via sullo 0-0, merito di un ottimo Faenza e di una Centese che ci ha provato fino all'ultimo ma ha pagato la gran giornata del portiere ospite e la giornata non eccelsa di alcuni uomini chiave. Forse il costante doppio impegno settimanale ha lasciato qualche scoria sulla brillantezza atletica. Centese: Atti, Smerilli, Govoni, Olivo (82' Melloni A.), Marchi, Ficarelli, Gentile, Errani (82' Iazzetta), Ingardi, Barbi, Ragazzi (69' Ginesi). All.: Farolfi. Faenza: Masetti, Melandri, Maenza, Savioni, Salvatori, Bertoni, Visani (60' Marocchi), Ricci, Lazzari (80' Pollino), Calderoni (87' Gallinucci), Gjordumi. Arbitro: Manzo di Parma. Ammoniti: Iazzetta (C), Salvatori, Visani (F).

 

 

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata (legge 22 aprile 1941 n. 633)

Di areacentese
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Monday 1 october 1 01 /10 /Ott 09:24

Gemellaggio anti-terremoto

 

ISIT di Cento e Istituto Atesino di Este gemellati

 

1 Ottobre, 2012 9:11

Di Giuliano Monari

 

La solidarietà non conosce limiti di età e nemmeno limiti geografici. Accade così che gli studenti dell'Istituto Atestino di Este pensino ai loro coetanei centesi colpiti dal terremoto. E dal pensiero passano all'azione, siglando un vero e prorpio gemellaggio studentesco con l'Isit Bassi Burgatti di Cento. Assieme alla professoressa di diritto Rosa Rizzato, al dirigente Claudio Gambalonga e a tutti i partner del progetto, i giovani che si sono resi protagonisti dell'atto di solidarietà, hanno consegnato ben 19 tablet ai coetanei dell'istituto centese, a sostegno all'attività didattica e per la promozione all'uso delle nuove tecnologie. "Una proposta che è venuta proprio dagli studenti - spiega la professoressa Rizzato - quella di investire una parte dei soldi che, sotto forma di voucher, sarebbero arrivati dalla partecipazione di un progetto indetto dalla Regione Veneto". Si tratta di '18enni V Generation' , il progetto sottoscritto dal sindaco di Este e da cinque studenti di 5°, ha visto 22 ragazzi impegnati nel centro anziani Rsa Santa Tecla di Este in attività di lavoro, progettazione, di intrattenimento e affiancamento agli anziani per 'Ricordare, Servire e Ascoltare'. Un'esperienza che ha richiesto l'impegno volontario di un intero anno, sostenuta anche dal direttore del patronato SS. Redentore don Daniele Longato e dalle insegnanti dell'associazione professionale Uciim di Este, e che è proseguita con attività all'interno dei diversi uffici comunali. "Da qui, il finanziamento dalla Regione, un riconoscimento sotto forma di voucher agli studenti volontari. E nel momento in cui si doveva decidere dove investire, proprio dai ragazzi è arrivata la proposta di destinarne metà ai coetanei colpiti dal sisma". Come riferito dagli stessi studenti arrivati da Este, "abbiamo deciso di donare 19 tablet per le attività didattiche. Un gemellaggio per consolidare un'amicizia tra L'Isit di Cento e l'Istituto di Este che potrà proseguire nel tempo, probabilmente già con un viaggio d'istruzione nelle sedi europee di Strasburgo o Bruxelles. "Questa è scuola: quella che si vive quotidianamente" hanno commentato con soddisfazione il dirigente scolastico Mauro Borsarini e la vice Lara De Col. Un ringraziamento speciale anche dagli studenti della classe 5° dell'Isit.

 

 

 

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata (legge 22 aprile 1941 n. 633)

 

Di areacentese
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti

Presentazione

Crea un Blog

Calendario

October 2014
M T W T F S S
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
<< < > >>
Crea un blog gratis su over-blog.com - Contatti - C.G.U. - Remunerazione in diritti d'autore - Segnala abusi - Articoli più commentati